• Share on Tumblr
  • Sharebar
  • Share on Tumblr
Italian

Luca Leonardini: 3 segreti

Avere visitato molte aziende negli ultimi anni, mi ha permesso di conoscere da vicino molti imprenditori, di scambiare con loro opinioni interessanti, di discutere e di affrontare i temi più sensibili legati allo sviluppo delle loro aziende. Con alcuni di essi ho avuto anche il piacere di avviare un rapporto molto aperto, trasparente spinto da un’evidente immediata “empatia-simpatia” reciproca, basato sulla stima e sul rispetto dei rispettivi ruoli. Non è difficile rilevare come in questi anni gli imprenditori siano “disarmati” davanti alla trasformazione epocale del panorama economico, sociale e culturale. Ho notato come la maggior parte di quelli che ho incontrato sia semplicemente terrorizzata e la paura ha paralizzato in loro ogni capacità di reazione e di azione. Tuttavia in una minoranza ho osservato la presenza costante di tre caratteristiche comuni indipendenti dai fattori età ed istruzione, che agiscono come un’unica forza: Creatività, Coraggio, Umiltà.

  1. La Creatività di guardare oltre i confini della loro attività, di immaginare scenari totalmente differenti da quelli nei quali operano.
  2. Il Coraggio di intraprendere un cammino che nessuno abbia ancora percorso.
  3. L’Umiltà di mettersi in questione per primi, di non nascondersi dietro la comodità delle certezze acquisite.

Applicate nella realtà, queste tre caratteristiche sono una vera e propria “marcia in più” che ha permesso ad una minoranza “illuminata” di imprenditori di reagire (seppure con molta cautela) alla crisi e di identificare gli obiettivi da raggiungere per uscirne. Non che gran parte degli imprenditori, quelli paralizzati dalla paura a cui ho accennato, non siano creativi, coraggiosi o umili: in questi ultimi le tre caratteristiche identificate sono presenti solo prazialmente, mai tutte insieme. Ecco perché in occasione di una recente presentazione agli studenti di una scuola superiore di Saronno ho risposto istintivamente con un paradosso alla domanda del professore presente “di cosa abbiamo più bisogno per uscire dalla crisi?”. Abbiamo bisogno di ciò che manca! Di ciò che oggi è presente in misura insufficiente nella nostra società! Abbiamo bisogno di Creatività, di Coraggio e di Umiltà. A mio avviso sono gli ingredienti fondamentali per rilanciare le imprese prima ancora degli interventi di tipo politico o economico e diventeranno le fondamenta del nuovo periodo di prosperità economica che si aprirà alla fine di questa crisi.

Share/Save