• Share on Tumblr
  • Sharebar
  • Share on Tumblr
Italian

La figura del Business Innovation Manager sta diventando una risorsa strategica per molte aziende, in quanto gestisce l'innovazione secondo principi e metodi scientifici, assicurando il successo di progetti innovativi a supporto degli obiettivi strategici del business e finalizzati alla creazione di innovazione di valore. L’innovazione non si identifica solo come sviluppo di un nuovo prodotto o di un nuovo servizio: essa abbraccia tutti i processi aziendali e può realizzarsi come innovazione di business, di processo o organizzativa favorendo la crescita aziendale rispettivamente attraverso nuovi mercati e/o l’espansione di quelli esistenti, l’introduzione di nuovi o migliorati prodotti e servizi e l’implementazione di nuovi modi di lavorare. Il Business Innovation Manager sintetizza l’evoluzione di diversi profili aziendali, funzionali o di processo, a seconda di quale sia il principale fattore abilitante l’innovazione in azienda e svolge un’attività di spinta all’innovazione di business attraverso una buona visione strategica e una conseguente capacità di pianificazione economico-finanziaria. Nel profilo sono presenti forti capacità organizzative, di gestione del cambiamento e di negoziazione per organizzare progetti e processi d’innovazione in modo strutturato e continuativo e per favorire la creazione di un ambiente creativo e propositivo. Infine possiede spiccate competenze di marketing per individuare i vuoti di offerta, stimolare la generazione di idee e trasferire le innovazioni tecnologiche sul mercato, in modo che generino valore per il cliente e per l’azienda.

Share/Save