Paradossi Delle Persone Creative

Il trend attuale vede sempre più imprenditori diventare artisti e sempre più artisti di ogni genere diventare imprenditori: la creatività è il tema comune che guida e ispira imprenditori e artisti.

Mihaly Csikszentmihalyi professore di psicologia e management, autore di “Creativity: The Work and Lives of 91 Eminent People” scrive a proposito delle persone creative: 

Le persone creative dimostrano modi di pensare e di agire segregati nelle altre tipologie di persone.
Il creativo racchiude in se gli estremi: anziché un’individuo, ciascuno di essi è una moltitudine.

E identifica i seguenti dieci profili in cui sostiene che le persone creative:

  1. Hanno un’incredibile carica di energia.
  2. Sono tendenzialmente abili, ma al tempo stesso sono anche naive.
  3. Riescono a combinare responsabilità e “irresponsabilità”, leggerezza e profondità, rigore e sfida alle regole.
  4. Vivono in una dimensione che combina fantasia e immaginazione con un profondo senso pratico.
  5. Tendono ad essere sia introverse che estroverse.
  6. Sono umili e fiere al tempo stesso.
  7. Difficile definirle in uno stereotipo, ma dai test risulta che le ragazze creative si dimostrano più forti delle altre, mentre i ragazzi creativi sono più sensibili e meno aggressivi dei loro pari.
  8. Sono contemporaneamente ribelli e conservatori.
  9. La maggior parte delle persone creative sono molto appassionate del loro lavoro ed al tempo stesso sanno essere dei giudici obiettivi e severi dei loro risultati.
  10. La sensibilità e l’apertura mentale delle persone creative spesso le porta a soffrire, ma anche al godimento puro, fine a se stesso, dell’intero processo di creazione.

Lo spunto per questo post pubblicato di recente in inglese anche su Medium e che avevo già pubblicato sempre in inglese alla fine del 2013 nel mio precedente drupal blog, è tratto da un articolo di Faisal Hoque pubblicato su FastCompany.