Il Paradosso Della Competizione

Luca Leonardini - Strategia Oceano Blu

Vuoi vincere? Allora inventati la competizione. È il paradosso della competizione nell’ambito della strategia oceano blu.

Il dizionario della lingua italiana (lo Zingarelli) spiega che competere è una parola composta derivata dal latino. Fatta di cum “con” e petere “dirigersi verso”, “cercare”. Significa incontrarsi, coincidere, spettare, ma anche gareggiare, misurarsi con qualcuno.

La competizione obbliga in qualche modo a relazionarsi con gli altri concorrenti (o contro se stessi), ad osservare cosa fanno, a confrontarsi o allinearsi al loro modo di battersi e al loro approccio. Nello sport come nel business ciò può facilmente indurre in errore, poiché un’eccessiva concentrazione sugli avversari rischia di fare perdere di vista la strategia di gara o addirittura rischia di compromettere la gestione ottimale delle proprie forze.

L’essenza della strategia oceano blu è vincere senza competere, trovare nuovi spazi nei quali non si è obbligati a misurarsi, incontrarsi, gareggiare con altri e dove non è necessario competere. 

Come evitare di competere con gli altri? Con un cambio di prospettiva che punta lo sguardo verso l'esterno, verso altri settori non concorrenti, magari complementari, esattamente come ha fatto con successo il Cirque du Soleil reinventando il circo con elementi tratti dal mondo dell'opera, del balletto, del teatro, della musica.

Luca Leonardini - Paradosso competizione